iglae.it

Codice di Pratica

CP2016 pic2L`Istituto per la Garanzia dei Lavori Affini all`Edilizia, I.G.L.A.E. ,  ha pubblicato la terza edizione del Codice di Pratica delle Impermeabilizzazioni, utile strumento per tutti gli operatori del settore delle costruzioni.
Fin dalla prima pubblicazione del 1993, il Codice I.G.L.A.E. ha rappresentato un punto di riferimento indispensabile riguardo alla corretta progettazione delle opere d’impermeabilizzazione delle coperture, divenendo così “la regola dell’arte” per la loro esecuzione, definendo, senza interessi di parte e/o commerciali, le caratteristiche minimali, le compatibilità fisiche, chimiche e meccaniche e le corrette metodologie di posa dei vari elementi o strati che compongono un sistema impermeabile.

Nell’ambito delle impermeabilizzazioni, è il primo documento tecnico pubblicato in Italia ed è utilizzato da applicatori specializzati, progettisti, periti, e ormai fa parte della documentazione tecnica in uso nelle maggiori Compagnie d’Assicurazione e Società di Controllo per verificare la conformità e l’assicurabilità delle opere d’impermeabilizzazione.

Il Codice di Pratica IGLAE sulle impermeabilizzazioni delle coperture continue è il documento tecnico di riferimento che fornisce le regole essenziali per la corretta scelta dei prodotti e materiali costituenti i sistemi di copertura impermeabilizzanti e per la loro corretta messa in opera.

Dopo 23 anni dalla prima pubblicazione (prima edizione nel 1993 e seconda edizione nel 2006), questa terza edizione del 2016 è stata resa più facilmente leggibile e consultabile grazie alla nuova grafica.

Sono stati rivisti tutti i disegni presenti nelle vecchie edizioni, riguardanti i particolari esecutivi e le corrette metodologie di posa in opera degli elementi e strati, costituenti il sistema di copertura.

Sono state aggiunte circa 80 pagine riguardanti argomenti pratici per i professionisti del settore e chiari anche per tecnici non specializzati nel settore delle impermeabilizzazioni.

Vengono infatti riportate i criteri alla base delle possibili scelte progettuali (mescole, armature, sovrapposizione di elementi e strati, direzione di elementi e strati, metodologie di posa degli stessi, caratteristiche minimali dell’elemento di tenuta in funzione della sua destinazione d’uso, rifacimenti di coperture esistenti, stoccaggio dei materiali in cantiere, ecc.), con l’aggiunta di sintetiche tabelle di facile consultazione.

Nei vari argomenti trattati, sono state indicate, se esistenti, le normative UNI.

Sono inoltre state inserite, su specifica richiesta di chi svolge attività di consulenza/perizie, delle tabelle riguardanti le anomalie più ricorrenti che possono interessare le membrane impermeabili prefabbricate, l’aspetto dell’anomalia, la sua causa e la eventuale soluzione per eliminarla.

Un’appendice è stata dedicata al calcolo d’estrazione da vento, con specifico riferimento alla Norma Uni 11442, con esempi di calcolo, per la determinazione, a seconda del vincolo di contrasto scelto, dei fissaggi meccanici o del peso dello zavorramento.

In un’altra appendice è stata affrontata la problematica della corretta misurazione delle opere di impermeabilizzazione ai fini della contabilizzazione economica di un sistema di copertura (riferimento Norma UNI 10697), le condizioni generali della fornitura riguardo gli oneri spettanti alle Parti, le garanzie che devono essere rilasciate dall’applicatore e le loro limitazioni, le manutenzioni necessarie per il mantenimento in efficienza della copertura (riferimento Norma UNI 11540) e la validità delle garanzie date.

Il Codice di Pratica è un utile strumento destinato ai professionisti del settore delle impermeabilizzazioni: dai progettisti alle società di verifica a fini assicurativi, ai tecnici delle società di assicurazione per valutare la reale rischiosità dei sistemi impermeabili, ai periti assicurativi o di parte o nominati dal Tribunale o dalle stesse parti per poter comprendere le reali responsabilità in caso di contenzioso, ecc.

Fornisce indicazioni progettuali ed esecutive per progettare e realizzare sistemi impermeabili a “regola d’arte”.

Qualora insorgessero contestazioni, non composte tra le Parti, riguardanti difformità interpretative, si precisa che la corretta interpretazione, di quanto indicato nel Codice di Pratica, viene demandata esclusivamente al Comitato Tecnico dell’IGLAE.

L’ultima edizione del “Codice di Pratica” è stata presentata al SAIE di Bologna il 21 ottobre 2016.

 

Codice Garanzie pdf Scarica la Guida all’utilizzo del Codice di Pratica

 

Come acquistare il Codice di Pratica Iglae:

inviando una email di richiesta di acquisto ad  info@iglae.it

Prezzo di copertina: 39 euro